Al di là della pubblicità su internet, esiste un ulteriore modo per cercare di migliorare il proprio traffico web sul negozio online: le promozioni tramite e-mail.

Va detto che l’e-mail è la forma di pubblicità più intrusiva di tutte, dunque occorre inviarle con attenzione. Esistono più tipologie di pubblicità via mail: direct mail puro, direct e-mail marketing e newsletter.

Si intende per direct mail puro l’invio di semplici messaggi pubblicitari a singole e-mail. L’invio deve avvenire sempre con il consenso preventivo dell’utente. In caso contrario, si andrà incontro alla violazione della privacy per spam, anche se l’e-mail non richiesta viene inviata una sola volta (Art. 130 Codice della Privacy). L’invio senza consenso è poi generalmente visto di cattivo occhio dagli utenti, portando più a danni che ad altro. Se un utente si lamentasse con il Garante della Privacy nel caso di mail non richiesta, si possono rischiare anche multe salate.

Per direct e-mail marketing si intendono quelle forme di mail pubblicitarie (inviate ad una mailing list che ha preventivamente accettato di ricevere le nostre comunicazioni pubblicitarie) realizzate in html e che dunque presentano al loro interno anche un’organizzazione grafica e testuale per poter dare migliori risultati.

Le newsletter, infine, sono inviate alla mailing list sotto forma di articoli informativi che riguardano le ultime novità sul nostro sito. Possono riguardare prodotti, ma anche e soprattutto semplici news, inserendo magari una parte pubblicitaria in cui si rimanda ad un particolare prodotto in promozione. Un modo per ottenere risultati migliori è quello di non far comparire il prodotto nella newsletter come semplice pubblicità, ma renderlo utile all’interno dell’articolo stesso.

È possibile comparire come “spot” in newsletter di altri, anche in questo caso i risultati sono migliori se il nostro sito viene indicato all’interno dell’articolo stesso e non con un semplice banner pubblicitario esterno.

Esistono poi dei giorni della settimana in cui si ottengono risultati migliori dalle promozioni via mail. Secondo una ricerca dell’americana DoubleClick, si tratta del martedì e del giovedì. Buoni risultati si ottengono con l’invio tra le 9 e le 10 del mattino, quando l’utente entra nel suo ambiente di lavoro e capita più spesso che controlli la propria casella e-mail. Il secondo miglior momento è verso mezzogiorno, sfruttando la pausa pranzo. È sconsigliato invece inviare e-mail nel pomeriggio.