La possibilità di fare community è uno dei migliori modi per mantenere costantemente alto il numero di visitatori sul proprio sito, grazie alla creazione di un ‘circuito’ di utenti fidelizzati. Secondo alcune statistiche, un nuovo sito web –oltre che per l’individuazione da motore di ricerca e da web advertising –viene raggiunto per il 17% degli accessi grazie al passaparola. Passaparola che è parte integrante di chi, già fidelizzato, fa “community” diffondendo i contenuti del nostro negozio online.

Il passaparola può essere incentivato con diversi strumenti, ad esempio fornendo un link di diffusione, un pulsante ‘mi pace’ per facebook, elementi che permettano ad un prodotto o ad un articolo di essere diffusi ad altri amici.

Un altro metodo molto utilizzato è quello di realizzare dei veri e propri concorsi all’interno della community che permettono una maggior diffusione a nuovi utenti (è il caso di quei concorsi del tipo “porta un amico”… che tradotto sul web potrebbe essere “segnalaci a 20 amici”…) per poter usufruire di un particolare beneficio che potrà essere un acquisto gratuito, un buono sconto, o anche un buono sconto per i clienti portati da altri contatti.

Una volta che il sito è in grado di generare traffici importanti, una buona idea è quella di inserire uno spazio per le opinioni dei lettori. Attenzione a farlo soltanto quando il traffico è già elevato, perché spazi commenti sempre vuoti non danno l’idea di un sito frequentato, facendovi perdere in immagine.

Proprio sotto l’aspetto della community, i social network possono rivelarsi un importante canale per generarla, perché nati specificatamente con questo scopo. In Italia siamo ancora ad uno sfruttamento “secondario” delle piattaforme sociali (in particolare Facebook e Twitter), nel senso che le Pagine dei negozi online vengono utilizzate quasi sempre come “rimando” al sito di e-commerce, o al più forniscono servizi accessori.

Un ulteriore “salto” potrà essere quello di realizzare possibilità di vendite online anche direttamente sulla piattaforma di social network, oltre che una gestione più attiva della stessa. Ciò infatti creerebbe un maggior circolo virtuoso capace di rendere più forti sia il brand che la community, che diventerebbe sempre più affezionata visitando sempre di più la Pagina e incrementando il business complessivo. Le caratteristiche dei social network, tra l’altro, ben si prestano alla realizzazione di eventi e campagne e ad una interazione più facile per l’utente, che non ha bisogno di accessi o inserimento dati per commentare, ma al quale basterà semplicemente scrivere. E l’utente di internet, si sa, è pigro: una comodità in più, diventa una possibilità in più di ottenere feedback creando community.